You are here

Sostenibilità e decarbonizzazione degli eventi sportivi, la Scuola Superiore Sant’Anna alle finali di atletica di Zurigo: La partecipazione nell’ambito del progetto europeo GAMES, per migliorare le performance ambientali di queste discipline agonistiche

Publication Date: 
21.09.2022

Aumentare la consapevolezza e promuovere l'adozione di pratiche di sostenibilità ambientalee di mitigazione dei cambiamenti climatici nell’atletica, nel biathlon e nel floorball. Questi sono gli obiettivi principali del progetto GAMES “Green Approaches in Management for Enhancing Sport”, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma ERASMUS+ e coordinato dal gruppo di ricerca su Sport e Sostenibilità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna.

Si è tenuto di recente il Kick-Off meeting a Salisburgo (Austria), durante il quale il team della Scuola Sant’Anna, insieme ai partner di progetto, World Athletics, la Federazione Internazionale di Biathlon, la Federazione Internazionale di Floorball e la Federazione Svedese di Floorball, hanno pianificato il dettaglio delle attività del progetto. Questo avrà una durata di 30 mesi e le attività prevedranno anche lo sviluppo di linee guida sulla gestione sostenibile e decarbonizzazione degli eventi sportivi.

“Un passo importante per migliorare la governance ambientale in qualsiasi organizzazione sportiva è prima di tutto la diffusione di una cultura legata alle tematiche ambientali” spiega Tiberio Daddi, Professore Associato della Scuola Sant’Anna, docente del Master GECA e Responsabile scientifico del progetto. “GAMES aiuterà ad aumentare la sostenibilità ambientale degli sport coinvolti, riducendone l’impatto sull’ambiente facendo leva su concrete azioni da implementare in specifici eventi sportivi”.

GAMES è anche attività operative: Tiberio Daddi e Alessio Novi, ricercatore partecipante al progetto (nonché ex- allievo del Master GECA), si sono recati alle finali della Diamond League svolte a Zurigo (Svizzera), una delle più importanti manifestazioni di Atletica, al fine di analizzare i principali impatti ambientali derivanti dall’organizzazione e dalla gestione dell’evento. Tra le future attività è prevista l’attuazione di azioni di miglioramento ambientale in altri eventi dei tre sport coinvolti, come ad esempio la 19ª edizione dei campionati del mondo di atletica leggera che si svolgeranno a Budapest dal 19 al 27 agosto 2023.

 

In copertina: il campione italiano Gianmarco Tamberi